AT-1024x402-2019
affettato_10245x402
miele1024x402
carne_1024x402
PO-1024x402
DSC_7356_1024x402
spighe2-1024x402
verdura2-1024x402
risotti_1024x402
· Abbiamo qualcosa da raccontarvi: "Gite fuori porta: la grigliata perfetta" ·
← Elenco Blog
Gite fuori porta: la grigliata perfetta

Con il bel tempo si torna ad organizzare giornate all’aria aperta e cosa c’è di meglio che un bel pic-nic con prodotti tipici e genuini in una bella zona di campagna? Ecco qualche suggerimento per come organizzare il nostro pranzo e cosa portare con sé, ormai non solo nel tradizionale cestino porta vivande in vimini, ma anche nella meno poetica, ma molto più pratica borsa frigo, che mantiene al fresco e al sicuro i cibi preparati da casa.

I suggerimenti di Campagna Amica

Al Mercato di Campagna Amica in piazza Stradivari a Cremona il 30 aprile si è svolta una vera rassegna del gusto e della tipicità per dare a cittadini e turisti suggerimenti per come organizzare il proprio pic-nic nel verde.

L’incontro tra famiglie e agricoltori è stata l’occasione per scoprire i ‘trucchi’ per le grigliate migliori, i segreti per riconoscere la freschezza della frutta di stagione, o abbinare cibi e bevande, ma anche per confezionare da sè il proprio paniere.

Come realizzare una gustosa grigliata

Secondo la Coldiretti perché la vostra grigliata – di carne, di pesce o di verdure – sia davvero buona, è fondamentale che le materie prime siano di qualità, molto meglio se Made in Italy, così da essere certi della loro freschezza e genuinità. I tagli di carni bovine italiane, a partire da quelli delle razze bianche, perfetti per essere arrostiti sono Chianina, Maremmana, Marchigiana, Podolica e Romagnola, ma anche la braciola di maiale e le salsicce di suino italiano sono ottime. Le verdure di stagione accompagnano la carne e il pesce, impegnando il calore residuo reso disponibile dal barbecue dopo la cottura principale.

Il barbecue perfetto

Un perfetto posizionamento del barbecue lontano da luoghi a rischio incendio è la prima operazione necessaria per poter lavorare in sicurezza e con i migliori risultati. Occorre – segnala la Coldiretti – un piano d’appoggio stabile e sicuro, insieme ad una strumentazione idonea, graticola, pinze, pennello e guanti. Il barbecue deve essere sempre controllato a vista soprattutto in presenza di bambini che vanno tenuti a debita distanza.

Per realizzare una buona brace – continua la Coldiretti – è consigliabile impiegare della carbonella di qualità. Il legno può trasmettere dei profumi al cibo, ma anche rovinarne i sapori se troppo ricco di resina. Per la cottura delle pietanze le fiamme devono essere sparite, l’ideale è la carbonella ardente coperta da cenere spenta. Non bisogna girare le pietanze sulla griglia, evitando di bucare la carne per vedere se è cotta. A conclusione della grigliata, spegnere la carbonella per scongiurare il rischio di qualche incendio.

Ovviamente quello che conta perché il barbecue sia davvero perfetto, è la compagnia e il paesaggio, alla prima ci pensate voi..al paesaggio basta che veniate nella provincia cremonese e ne troverete a perdita d’occhio!

Scopri
le specialità dei ristoratori del territorio
dai un'occhiata
Scopri
le specialità dei ristoratori del territorio
dai un'occhiata

Hai un ristorante?

Dare visibilità online al tuo locale è un buon modo per raggiungere nuovi clienti.

CONTATTACI
Iscrivendoti confermi di aver preso visione della normativa sulla privacy ed esprimi il consenso al trattamento dei tuoi dati personali.
Iscriviti alla newsletter
Ricevi le ultime novità e promozioni

La tradizione arriva
sulla tua tavola

ACQUISTALO ADESSO