AT-1024x402-2019
affettato_10245x402
miele1024x402
carne_1024x402
PO-1024x402
DSC_7356_1024x402
spighe2-1024x402
verdura2-1024x402
risotti_1024x402

· Scopri l'evento "De Arte Coquinaria" ·

← Elenco Eventi
De Arte Coquinaria
Ex convento Santa Maria delle Grazie - Soncino
19 novembre e 17 dicembre 2016

Sabato 19 novembre e 17 dicembre 2016, a partire dalle ore 19.30 presso l’ex convento carmelitano di S.Maria delle Grazie a Soncino (CR):
“Una serata per accendere i vostri sensi assaporando gusti ormai sopiti ammirando i colori del passato ascoltando storie d’altri tempi inspirando aromi lontani sfiorando frammenti della nostra storia”.

PROGRAMMA DELLA SERATA 

Dopo una breve visita guidata alla chiesa di Santa Maria delle Grazie (un vero e proprio gioiello del Rinascimento lombardo), i commensali saranno accolti da “madonne” in abiti rinascimentali che laveranno loro le mani, visto che alla mensa ci si doveva avvicinare puri e mondi. L’acqua, usata per questo rito, era spesso aromatizzata con essenza di rosa.
Una volta accomodati ai tavoli inizierà la cena con un menù studiato appositamente attraverso ricettari medioevali per gustare sapori e aromi di un tempo.
Durante la serata ci sarà la possibilità di avere delucidazioni sui piatti serviti nella cena e sui principali utensili adoperati nel Medioevo. Per questo sarà allestita una tavola imbandita così com’era allora.
Ci saranno anche degli spettacoli giullareschi durante la serata.

IL MENU’ TRA MEDIOEVO E RINASCIMENTO 

Lo svolgimento del pranzo era concepito in una maniera del tutto diversa da come siamo soliti considerarlo oggi. Nei banchetti importanti c’erano diversi “servizi” successivi, ognuno dei quali si componeva di un insieme di piatti diversi che venivano messi in tavola contemporaneamente.
Per aprire lo stomaco veniva servita frutta fresca o insalate. Poi arrivavano i brodetti, di seguito carni arrosto accompagnate da diverse salse. Dopo gli arrosti vi era il momento della pausa costituita da spettacoli musicali o giullareschi durante la quale erano serviti gli entremets: una serie di preparazioni sia dolci che salate. Il pasto riprendeva con carni allo spiedo per poi concludersi con i dessert di formaggi e dolci.
Infine in un’altra stanza si mangiavano spezie confettate accompagnate dall’Ippocrasso, un vino dolce e speziato, che favorivano la digestione e purificavano l’alito.
E’ obbligatoria la prenotazione entro cinque giorni prima alle date prefissate ai seguenti recapiti:
tel. 037483675 | info@valledelloglio.it 
Il costo a persona è di € 30,00; € 20.00 per bambini dai 6 ai 14 anni.

IL MENU’ 

1° servizio (di credenza)
Vino dolce
Salviata e pane rustico con fegatelli alle herbae.

2° servizio
Minestra di zucca con crostini al rosmarino.
Gnocchi di bieta e formaggio fresco in brodo.

3° servizio
Torta di erbe.

4° servizio (entremets)
Caliscioni.

5° servizio
Limonia di pollo e ceci o uova affogate in crema d’uovo (versione per vegetariani).

6° servizio
Torta in balconata.
Spezie confettate.
Ippocrasso.

Scopri
le specialità dei ristoratori del territorio
dai un'occhiata
Scopri
le specialità dei ristoratori del territorio
dai un'occhiata

Hai un ristorante?

Dare visibilità online al tuo locale è un buon modo per raggiungere nuovi clienti.

CONTATTACI
Iscrivendoti confermi di aver preso visione della normativa sulla privacy ed esprimi il consenso al trattamento dei tuoi dati personali.
Iscriviti alla newsletter
Ricevi le ultime novità e promozioni

La tradizione arriva
sulla tua tavola

ACQUISTALO ADESSO