AT-1024x402-2019
affettato_10245x402
miele1024x402
carne_1024x402
PO-1024x402
DSC_7356_1024x402
spighe2-1024x402
verdura2-1024x402
risotti_1024x402
· Abbiamo qualcosa da raccontarvi: "Cremona in Musica: lo Stradivari festival" ·
← Elenco Blog
Cremona in Musica: lo Stradivari festival

Il legame tra Cremona e la musica si sta per ravvivare di nuove iniziative. Dal 23 settembre all’8 ottobre torna a Cremona STRADIVARIfestival all’Auditorium Giovanni Arvedi con 7 spettacoli inediti e oltre 100 musicisti.

Un’esperienza unica dal 23 settembre

Lo STRADIVARIfestival, sotto la direzione artistica di Roberto Codazzi, offre al pubblico un’esperienza unica. Il programma prevede non solo concerti di violino ma anche spettacoli in cui sono previste altre performance come la danza.

Il programma imperdibile dello Stradivari Festival

Il festival prende il via sabato 23 settembre alle 21, con Sergej Krylov nella doppia veste di violinista e direttore della Lithuanian Chamber Orchestra. Saranno usati 8 capolavori di liuteria cremonese custoditi nella sala più preziosa del Museo del Violino e per questo denominata “Lo Scrigno dei Tesori.” Domenica 24 settembre è la volta di uno dei musicisti più versatili del panorama italiano: Ezio Bosso. Gli appassionati della danza non possono farsi sfuggire Carla Fracci che ha accettato di rimettersi in gioco per Cremona, città alla quale è legatissima, ideando con il marito Beppe Menegatti uno spettacolo, ispirato a Stradivari. Domenica 1 ottobre, il celebre chef Gualtiero Marchesi racconterà il suo rapporto con le note in un incontro scandito dalla colonna sonora del Trio Dandolo, formato dai suoi tre nipoti musicisti. Uto Ughi, musicista tra i più popolari e amati dal pubblico, metterà idealmente a confronto gli eterni rivali della liuteria cremonese, suonando il “Kreutzer” 1701 di Antonio Stradivari sulle note del Terzo Concerto di Mozart e il Guarneri del Gesù “ex Grumiaux” 1744, dalla voce più potente, sulle armonie del Quarto Concerto di Paganini (martedì 3 ottobre). Sabato 7 ottobre il festival propone una serata di musica da camera in collaborazione con la Chamber Music Society of Lincoln Center, centro newyorkese di eccellenza nel campo della formazione e della diffusione della musica cameristica. Per il gran finale, domenica 8 ottobre, STRADIVARIfestival ha in serbo un tributo al violoncello con uno dei massimi interpreti di questo strumento: Mischa Maisky, al suo debutto al festival. Al suo fianco, Francesca Dego, una delle migliori violiniste italiane del momento.

Il ricordo di Stradivari

In omaggio al grande liutaio, nell’anniversario della sua morte, lunedì 18 dicembre è in programma STRADIVARImemorialday: Shlomo Mintz, uno dei più acclamati violinisti della scena mondiale, per la prima volta in concerto all’Auditorium Arvedi, suonerà lo Stradivari “Vesuvio” del Museo del Violino.  Per tutti gli appassionati della musica, questo festival è un’occasione da non lasciarsi sfuggire.

Informazioni

tel. (+39) 0372.080.809

www.stradivarifestival.it

Scopri
le specialità dei ristoratori del territorio
dai un'occhiata
Scopri
le specialità dei ristoratori del territorio
dai un'occhiata

Hai un ristorante?

Dare visibilità online al tuo locale è un buon modo per raggiungere nuovi clienti.

CONTATTACI
Iscrivendoti confermi di aver preso visione della normativa sulla privacy ed esprimi il consenso al trattamento dei tuoi dati personali.
Iscriviti alla newsletter
Ricevi le ultime novità e promozioni

La tradizione arriva
sulla tua tavola

ACQUISTALO ADESSO