AT-1024x402-2018
affettato_10245x402
miele1024x402
carne_1024x402
PO-1024x402
DSC_7356_1024x402
spighe2-1024x402
verdura2-1024x402
risotti_1024x402
· Abbiamo qualcosa da raccontarvi: "Nuovi traguardi per l’Oleificio Zucchi" ·
← Elenco Blog
Nuovi traguardi per l’Oleificio Zucchi

L’Oleificio Zucchi si riconferma anche per questo 2019 un’importante realtà Cremonese, che continua a seguire con passione i valori che l’hanno reso un marchio così importante a livello internazionale. La massima qualità e il rispetto per l’ambiente sono stati da sempre i motori che hanno permesso di offrire un prodotto di altissimo livello. Oggi l’Oleificio Zucchi può vantare il primo olio extra vergine di oliva 100% Italiano proveniente da una filiera certificata sostenibile, basata su una produzione per la prima volta trasparente in ogni suo aspetto, dalla raccolta delle olive alla spremitura, fino alla tavola, coniugando sapore e salute nel rispetto dell’ambiente.

Gli oli extra vergine sostenibili Zucchi

L’importanza di garantire la qualità dei propri blend ha spinto Oleificio Zucchi a intraprendere prima il progetto di filiera “Consigliati da Legambiente” nel 2015 e in seguito, nel 2017, a dare vita alla prima Certificazione di Sostenibilità CSQA della filiera dell’olio extra vergine di oliva, una vera “rivoluzione” che si fonda su valori di eccellenza, sostenibilità ed equità. La gamma dell’Oleificio Zucchi con certificazione CSQA si compone oggi di due referenze: oltre al 100% Italiano Sostenibile, è arrivato in casa Zucchi anche il Sostenibile dell’Unione Europea. Il prodotto estende così il restrittivo disciplinare necessario alla certificazione CSQA ad altri paesi come Spagna e Grecia, confermando l’Oleificio Zucchi nel suo ruolo di pioniere in questo importante progetto anche all’estero.  

Gli oli extra vergine sostenibili Zucchi sono tracciati (attraverso il QR code apposto sulla confezione è possibile acquisire informazioni sulla loro provenienza) e valorizzano tutta la filiera perché l’azienda si impegna tutelando i lavoratori e pagando un prezzo equo ai produttori. La produzione rispetta l’ambiente e la biodiversità, assicurando il controllo del consumo di acqua ed energia e limitando l’uso di fitofarmaci con metodi integrati di lotta naturale. Gli olii con certificazione CSQA aderiscono a specifici parametri nutrizionali e salutistici perché ricchi di vitamine, di particolari antiossidanti – i polifenoli, presenti in abbondanza – e di grassi “buoni” (acidi grassi insaturi).

La qualità e il grande lavoro dell’Oleificio Zucchi sono stati riconosciuti lo scorso anno quando l’Olio Extra Vergine 100% Italiano Sostenibile Zucchi è stato “Eletto Prodotto dell’Anno 2018” dal pubblico italiano, che lo ha riconosciuto come uno dei prodotti più vicini al consumatore moderno. Sempre lo scorso anno l’olio extra vergine di oliva 100% Italiano Sostenibile si è aggiudicato anche l’Italian Food Awards USA 2018 al Summer Fancy Food, il principale evento fieristico agroalimentare del Nord America.

La gamma di prodotti Zucchi si estende anche a quattro linee oli di semi sostenibili, a provenienza 100% italiana: olio di Semi di Girasole, olio di Semi di Soia, Friggimi e olio di semi di Girasole Altoleico. La leggerezza degli oli di semi 100% Italiani Zucchi nasce da una selezione accurata delle materie prime proveniente esclusivamente dal territorio nazionale, per regalare bontà e gusto ai piatti tradizionali o divertirsi con menu internazionali, sempre con la garanzia di una filiera sicura dal campo alla tavola.

L’olio di oliva: come abbinarlo nelle ricette

L’olio di oliva è un elemento prezioso che arricchisce la cucina, ma bisogna tenere a mente che non tutti gli oli vanno bene su qualsiasi pietanza. Oleificio Zucchi si impegna da anni proprio a diffondere la cultura dell’olio, che passa attraverso approfondimenti sull’“arte del blending”, la combinazione delle differenti cultivar per creare un risultato finale perfetto.

Bisogna poi tenere sempre a mente per utilizzare l’olio d’oliva in cucina che il massimo risultato si ottiene utilizzandolo a crudo o a cottura ultimata per godere appieno di tutte le qualità benefiche dell’extra vergine e, nel contempo, per assaporarne al meglio profumo e sapore. Gli extra vergini di qualità si possono, invece, abbinare ai piatti per contrasto o per accompagnamento, a seconda del tipo scelto; nella preparazione di una ricetta, però, le variabili in gioco sono molteplici e complesse.

Ecco i consigli dello chef Giuseppe Capano ( che da tempo collabora con Oleificio Zucchi) per condire alla perfezione qualsiasi ricetta e cottura:

  • per i soffritti o le preparazioni saltate in padella, se scegliamo singole verdure o alimenti tendenti al dolciastro come cipolle o porri possiamo accompagnarli con extra vergini dal fruttato medio o intenso; diversamente, per amalgamare mix di verdure con più aromi c’è bisogno di extra vergini delicati;
  • per ottenere fritture leggere e fragranti, la strategia giusta è utilizzare l’olio d’oliva o l’olio di semi di arachide, a seconda dei gusti;
  • salse dressing con aceto e altri ingredienti si armonizzano al meglio con extra vergini dal fruttato medio o leggero, soprattutto se ci sono erbe aromatiche e spezie;
  • per le marinature l’olio è determinante dal punto di vista qualitativo, pur non dovendo prevalere. Con le verdure e alcuni tipi di carne si preferiscono di solito extra vergini dal fruttato pronunciato, mentre con il pesce oli più delicati;
  • ricette da cuocere in forno o al cartoccio? Il gusto è garantito e mantenuto al top grazie all’utilizzo di extra vergini dal fruttato medio o intenso;
  • negli impasti di dolci o panetteria, soprattutto quando sono presenti gli zuccheri della frutta o altri ingredienti dolciastri, danno il meglio gli extra vergini dal fruttato medio o intenso.

Per quanto riguarda invece gli oli di semi, Oleificio Zucchi schiera in cucina due veri e propri assi delle fritture: l’olio Friggimi 100% Italiano Sostenibile e l’Olio di Semi di Arachide, perfetti per dorare i grandi classici della pasticceria, come le specialità di Natale o Carnevale, o reinventare uno street food rustico, originale e cotto ad arte!

La cultura dell’olio dell’Oliva

Oleificio Zucchi ha scelto per primo di valorizzare il blending, avviando una vera e propria rivoluzione culturale per diffondere la cultura dell’olio da olive e per sensibilizzare i consumatori a un consumo consapevole di questo straordinario prodotto. Dato che il blending è un’arte in continua evoluzione, Oleificio Zucchi si è posto l’obiettivo di condividerla e diffonderla attraverso la propria Blending Academy. Lo scopo è portare avanti la ricerca, formare nuovi blendmaster, affrontare temi legati alla nutrizione e alla percezione dei sapori ma, soprattutto, promuoverne la cultura e la pratica.

Per questo Oleificio Zucchi ha ideato un’esperienza accessibile a tutti, la blending experience: condotta dai blendmaster di Oleificio Zucchi, è una vera esplorazione delle innumerevoli sfumature di profumo e di gusto degli oli di oliva per arrivare alla creazione, dall’accostamento di cultivar differenti, di un prodotto nuovo e unico.  La Blending Academy.è un altro tassello per mantenere vivo il dialogo con i propri consumatori che apprezzano la ricerca che sta dietro alla creazione di un olio che rispetta e aggiunge valore alla filiera, credendo in essa e nella passione dei suoi attori.

Scopri
le specialità dei ristoratori del territorio
dai un'occhiata
Scopri
le specialità dei ristoratori del territorio
dai un'occhiata

Hai un ristorante?

Dare visibilità online al tuo locale è un buon modo per raggiungere nuovi clienti.

CONTATTACI
Iscrivendoti confermi di aver preso visione della normativa sulla privacy ed esprimi il consenso al trattamento dei tuoi dati personali.
Iscriviti alla newsletter
Ricevi le ultime novità e promozioni

La tradizione arriva
sulla tua tavola

ACQUISTALO ADESSO