AT-1024x402-2017
affettato_10245x402
miele1024x402
carne_1024x402
PO-1024x402
DSC_7356_1024x402
spighe2-1024x402
verdura2-1024x402
risotti_1024x402
· Abbiamo qualcosa da raccontarvi: "Il Gran Bollito a Pizzighettone" ·
← Elenco Blog
Il Gran Bollito a Pizzighettone

Questo weekend, nelle mura di Pizzighettone, ancora un appuntamento per la promozione, la valorizzazione e la degustazione dei prodotti e piatti tipici locali, con la rassegna ‘IL GRAN BOLLITO CREMONESE, evento nato dalla partnership siglata tra Gruppo Volontari Mura e Gruppo Macellai della provincia di Cremona.

Un piatto tipico tra le mura di Pizzighettone

Le bellissime mura di Pizzighettone ancora una volta ospitano un piatto tipico non solo della cucina locale, ma un’eccellenza della tradizione gastronomica di tutta la provincia di Cremona. Sabato 3 e domenica 4 al caldo nelle Casematte delle Mura potrete degustare diversi tagli di carne e la possibilità di accompagnare il bollito con il tradizionale consommé e della buona raspadùra. Ancora una volta un evento che desidera valorizzare ulteriormente le tipicità del territorio, abbinando una location che fa parte del patrimonio storico architettonico locale. “Dopo i Fasulin e dopo la Trippa, quest’anno, abbiamo voluto sperimentare nelle mura il piatto tipico cremonese del Gran Bollito. Un evento che siamo riusciti a portare a Pizzighettone grazie alla disponibilità e alla collaborazione del Gruppo Macellai Cremonesi che hanno condiviso con entusiasmo questo progetto che ancora una volta vede le nostre mura come location ideale di eventi gastronomici” – commenta il presidente del Gruppo Volontari Mura, Sergio Barili –. “Accendiamo i riflettori su un piatto tipico di tutta la provincia di Cremona che viene ulteriormente valorizzato in una vetrina (le nostre mura) già collaudata per la gastronomia e già abituata a platee molto vaste che sicuramente apprezzeranno anche questo nuovo evento. Un’edizione zero da sviluppare ulteriormente”.

Il Gran Bollito: un piatto da gustare

Il Gran Bollito Cremonese è uno dei piatti fondamentali della tradizione gastronomica del territorio. Ideale per banchetti e la stagione fredda, era una pietanza tipica nelle famiglie numerose di un tempo del territorio cremonese. Secondo tradizione , è preparato con almeno cinque tagli, anche pregiati, di carni lessate di manzo, vitello e gallina (oppure maiale), mentre l’aggiunta di testina, lingua di vitello e salame da pentola caratterizza il Bollito di Cremona e lo differenzia dagli altri. La preparazione del  Gran Bollito Cremonese è piuttosto complessa anche perché le carni hanno differenti tempi di cottura, di conseguenza per fare in modo che raggiungano la cottura contemporaneamente, dovranno essere aggiunte in pentola in momenti diversi. Il risultato è davvero gustoso e impareggiabile e vi consigliamo di venire ad assaggiarlo questo fine settimana in uno scenario unico come le Mura di Pizzighettone.

Scopri
le specialità dei ristoratori del territorio
dai un'occhiata
Scopri
le specialità dei ristoratori del territorio
dai un'occhiata

Hai un ristorante?

Dare visibilità online al tuo locale è un buon modo per raggiungere nuovi clienti.

CONTATTACI
Iscriviti alla newsletter
Ricevi le ultime novità e promozioni
Iscrivendoti confermi di aver preso visione della normativa sulla privacy ed esprimi il consenso al trattamento dei tuoi dati personali.