AT-1024x402-2018
affettato_10245x402
miele1024x402
carne_1024x402
PO-1024x402
DSC_7356_1024x402
spighe2-1024x402
verdura2-1024x402
risotti_1024x402

· Scopri l'evento "Lungo le strade del vino in Toscana" ·

← Elenco Eventi
Lungo le strade del vino in Toscana
Montalcino
Dal 03-09-2018 al 04-09-2018

• Partenza da via Macello (Crema) con bus
• Visita guidata alla Cantina Le Macioche a Montalcino
La storia della Cantina Le Macioche, ha inizio negli anni Ottanta grazie all’iniziativa della Famiglia Mazzocchi che con passione decide di creare questa realtà. L’Azienda prende il proprio nome da la macioca, che nel dialetto senese indica la radice del corbezzolo e che costituisce i boschi che abbracciano la Tenuta. L’Azienda si estende su una superficie complessiva di circa 6 ettari di cui 3 classificati a Brunello. I terreni sono situati ad una altitudine di circa 450 metri sopra il livello del mare, con orientamento Sud/Sud Ovest. L’Azienda si suddivide in quattro piccoli corpi di vigneto. Le viti sono state impiantate agli inizi degli anni ’80 e quindi vecchie abbastanza da poter dare uve e vini dotati di grande intensità e allo stesso tempo saporiti e tendenzialmente “rossi”: vivi. La collocazione dell’azienda a 450 metri sopra il livello del mare, la sua particolare esposizione da Sud-Est a Sud-Ovest ed i suoi terreni caratterizzati da una buona dotazione di argilla, ma comunque ricchissimi in scheletro per la presenza di rocce di galestro affioranti, fanno sì che si vengano a creare le giuste condizioni per favorire il drenaggio e l’approfondimento delle radici così come la loro capacità di sostenere le uve anche in annate tendenzialmente secche. L’equilibrio creato da esposizione, altitudine e tipologia del suolo, dà alle uve di Sangiovese e quindi al Brunello, quella particolare caratterizzazione che consente la piena espressione dei frutti rossi, la vibrazione del tannino e quella leggera caratterizzazione acidula. In poche parole un’identità assolutamente unica. Parliamo di un vino definito come “rosso”, inteso come maturo e non sovra maturo, vibrante nel tannino, ma allo stesso tempo disponibile e fintamente “leggero”.
Pensiamo dunque di aver trovato in questo territorio le condizioni ideali per produrre un vino che abbia una lunghissima storia, ma che allo stesso tempo si possa identificare con uno stile “moderno” sia per equilibrio che per intensità.
•Pranzo con degustazione presso l’Azienda Le Macioche
• Visita al Borgo
• Pernottamento hotel “Il Giglio” via Soccorso Saloni, 5 (Montalcino)
• Martedì trasferimento in Maremma presso l’Azienda AMPELEIA, Loc. Meleta, 58028 Roccatederighi (GR)
Ampeleia significa ‘vite’, dal greco antico ‘ampelos’, ed è il nome dato dalla vignaiola trentina Elisabetta Foradori e da Giovanni Pondini a un ambizioso progetto vitivinicolo nato nei primi anni 2000: creare vini che esprimano le potenzialità del territorio ma anche quella della vite, definita come “madre nobile dell’uva”. I vigneti della cantina Ampeleia si articolano su 3 differenti livelli di altitudine per un totale di 40 ettari vitati complessivi tra i 200 e i 600 m sopra il livello del mare: Ampeleia di sopra, Ampeleia di mezzo e Ampeleia di sotto. Il territorio è quello di Roccardenghi, nel cuore della Maremma, sulle pendici delle alte Colline Metallifere grossetane, tra boschi di castagni, campi di grano e distese vallive, la molteplicità e l’eterogeneità del territorio permettono a Elisabetta e Giovanni di lavorare sulla biodiversità, ricercando le sfumature più singolari e preziose del terroir. I vigneti sono coltivati con grande saggezza e sensibilità, senza uso di pesticidi chimici e diserbanti, e sono ora in corso di conversione biodinamica. I vini della cantina Ampeleia sono il risultato di una profonda conoscenza delle vigne: il punto di arrivo di un percorsa di conoscenza e valorizzazione del terroir maremmano. Nascono da vitigni a bacca rossa dalla personalità calda e mediterranea: Alicante, Carignano, Cabernet Franc. Si tratta di vitigni non autoctoni che, grazie all’intuizione e al lavoro di Elisabetta e Giovanni, hanno trovato in Maremma il loro terroir ideale. I vini di Ampelaia si presentano così come piccoli capolavori: la sintesi perfetta tra l’espressività degli aromi varietali e le migliori caratteristiche del territorio.
Pranzo e rientro in serata.

Il costo del Tour è di € 280,00 in camera singola

Numero dei posti limitato, solo per i soci VOG. Per ragioni organizzative l’adesione deve pervenire entro il 1 agosto, con versamento tramite bonifico sul conto IT45 V055 8456 8400 0000 0011 652 intestato a Delfina Piana,BANCA POPOLARE DI MILANO S.P.A, causale Vog tour MONTALCINO . – per o direttamente in Enoteca. Per informazioni: 3296765397 o vog@vistaolfattogusto.it

Scopri
le specialità dei ristoratori del territorio
dai un'occhiata
Scopri
le specialità dei ristoratori del territorio
dai un'occhiata

Hai un ristorante?

Dare visibilità online al tuo locale è un buon modo per raggiungere nuovi clienti.

CONTATTACI
Iscrivendoti confermi di aver preso visione della normativa sulla privacy ed esprimi il consenso al trattamento dei tuoi dati personali.
Iscriviti alla newsletter
Ricevi le ultime novità e promozioni

La tradizione arriva
sulla tua tavola

SCOPRI I PRODOTTI